Circolare n. 07/2020 del 18/03/2020

Oggetto: EMERGENZA CORONAVIRUS – GESTIONE DEL PERSONALE AZIENDALE IN TRASFERTA CHE RIENTRA IN ITALIA.

In data 17/03/2020 è stato emanato dai Ministri dei Trasporti e della Salute un decreto che obbliga all’autoisolamento, per i 14 giorni successivi al ritorno, le persone che rientrano in Italia, anche se asintomatiche rispetto al COVID-19.

Per il momento le disposizioni del Decreto saranno in vigore fino al 25 marzo 2020. Sono coinvolte tutte le persone che tornano in Italia con qualsiasi mezzo di trasporto.

Il Decreto istituisce per tali persone l’obbligo di comunicare al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria Locale il proprio ingresso in Italia per avviare la sorveglianza sanitaria.

Sono esentati coloro che transitano o sostano in Italia per comprovate esigenze lavorative, i quali sono però obbligati a uscire dal Paese entro 72 ore dall’ingresso.

Alla luce di quanto sopra riportato il provvedimento coinvolge:

  1. Gli addetti (tecnici o commerciali) attualmente all’estero il cui rientro sia previsto nei prossimi giorni; costoro dovranno necessariamente andare in autoisolamento.
  2. Gli addetti (tecnici o commerciali) in procinto di partire per l’estero (in aree dove è consentito accedere). Se il rientro di queste persone avverrà entro il 25 marzo (o anche dopo se il decreto verrà prorogato) dovranno necessariamente andare in autoisolamento.